IPSOA Quotidiano - Impresa

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. La blockchain e gli smart contract si mettono al servizio delle aziende per favorire le transazioni commerciali in tutta Europa. È quanto promette di fare We.trade, società nata dal consorzio di 9 banche europee tra cui una italiana (Unicredit), che mette a disposizione delle imprese una piattaforma basata sulla tecnologia del ledger distribuito per gestire, in automatico, transazioni commerciali di import/export con un livello elevato di sicurezza e affidabilità e a costi accessibili anche per le PMI. Come opera la blockchain di we.trade? E quali sono le opportunità per le imprese?
  2. Richiamo della Banca Centrale Europea a tutte le istituzioni finanziarie coinvolte dalla Brexit: è necessario predisporre tutti i piani e le misure opportune anche in previsione dello scenario peggiore, ovvero l’uscita di Londra dall’Unione europea senza un accordo di mediazione e transizione. I soggetti interessati sono migliaia: si rischiano turbolenze finanziarie sui mercati che potrebbero arrecare danni anche ai depositi dei clienti, ad esempio presso le banche. La BCE ha fornito a tutti gli istituti creditizi, alle assicurazioni e alle banche, britanniche e straniere, un vademecum su come prepararsi.
  3. Mentre proseguono le trimestrali delle società americane (oggi Bofa e Netflix, domani Goldman Sachs, mercoledì Morgan Stanley e Ibm, giovedì Microsoft e venerdì General Electric) escono importanti dati macro, dal Pil cinese, all’inflazione europea, ai consumi Usa. Nel fine settimana il vertice finanziario a Buenos Aires con i ministri economici e i governatori delle banche centrali. In Italia arriva in Parlamento il decreto dignità, mentre mercoledì si riunisce l’assemblea di Cassa Depositi e Prestiti.
  4. A Pechino, lunedì si tiene il vertice tra Cina ed Unione europea, mentre a Helsinki Donald Trump incontra Vladimir Putin. Martedì i dati Istat sulla produzione industriale.
  5. Il Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili e la Direzione Nazionale Antimafia hanno firmato un protocollo d’intesa per rendere più efficiente ed efficace l’azione di contrasto alla criminalità organizzata di tipo economico. Il protocollo prevede una costante sinergia nell’ambito delle misure di prevenzione patrimoniali e individua specifici progetti, tra cui il Progetto Patrimonium e il Progetto “ONINA” - Osservatorio Nazionale Interprofessionale sulla Normativa Antimafia. Linee guida condivise garantiranno la trasparenza e rotazione degli incarichi dei custodi e amministratori giudiziari.