IPSOA Quotidiano - Impresa

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. Si è diffusa nella serata di martedì 18 dicembre la notizia del raggiungimento dell’accordo tra Italia e Commissione europea. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha in ogni modo precisato, manifestando estrema prudenza, che è essenziale conservare la riservatezza anche nell’ultimo tratto del negoziato. Lo stesso Ministero dell’Economia ha sottolineato che il riferimento è all’accordo tecnico che ha necessità in ogni modo dell’avallo politico da parte del Collegio della Commissione. Nella riunione del 19 dicembre , ultima dell’anno, la Commissione europea discuterà infatti anche del caso Italia, contrariamente a quanto sembrava inizialmente . Il vicepresidente Dombrovskis e il commissario Moscovici informeranno il collegio del negoziato in corso con il nostro Paese sulla legge di bilancio.
  2. Ecotassa con il bonus malus che si applicherà ai suv e alle auto extra lusso, bonus fino a 6mila euro per auto elettriche e ibride, rinnovo bonus cultura solo per acquistare eBook e libri, intervento sulle pensioni d’oro solo alla quota di pensione che supera i 90 mila euro lordi. Questi sono alcuni dei contenuti presenti nello schema che il Governo ha inviato alla Commissione europea nella mattina del 17 dicembre e che dovrebbe portare il deficit al 2,04 per cento. Il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas ha reso noto che il dialogo continua e che i commissari Dombrovskis e Moscovici sono in contatto con il ministro Tria. Si resta ora in attesa delle valutazioni di Bruxelles.
  3. Le criptovalute pur dovendo essere assimilate, sul piano funzionale, al denaro si configurano come una “moneta atipica”. Non è infatti possibile determinarne il valore (in euro) effettivo e certo e per tale motivo non possono essere utilizzate per sottoscrivere e per liberare un aumento di capitale sociale. E’ quanto afferma la Corte di Appello di Brescia, che con una recente pronuncia, affronta alcune importanti questioni in ordine alla qualificazione giuridica delle monete virtuali reputandole inidonee ad essere utilizzate come unità di conto, al pari delle valute aventi corso legale e come riserva di valore, considerata la loro volatilità.
  4. Si è concluso il vertice europeo del 13 e 14 dicembre 2018. Al centro del confronto una serie di temi di particolare rilevanza in ambito economico: dalla Brexit al quadro finanziario pluriennale, al mercato unico. Partendo dalla Brexit, il Consiglio europeo riconferma le conclusioni del 25 novembre 2018. L'Unione sostiene tale accordo (non rinegoziabile) e intende procedere con la sua ratifica. Il vertice UE ha inoltre approvato il mandato per il sostegno comune al Fondo di risoluzione unico (SRF) e la lista di condizioni per la riforma del meccanismo europeo di stabilità (MES).
  5. Prosegue l’iter al Senato della legge di Bilancio 2019. Il testo della Manovra è atteso in Aula martedì 18 dicembre con la presentazione di un maxiemendamento del Governo, ma non si esclude uno slittamento dei tempi. Gli emendamenti prioritari segnalati dalle due forze di maggioranza sono circa 260. Tra questi: l’emendamento sulla revisione delle tariffe INAIL, la proposta per introdurre la flat tax al 7 per cento per incentivare il trasferimento di pensionati italiani residenti all’estero nel Mezzogiorno e un contributo di solidarietà quinquennale sulle pensioni d’oro.