IPSOA Quotidiano - Impresa

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Impresa
  1. Oggi il governo vara la manovra che invierà subito a Bruxelles ed entro sabato al Parlamento, ma escono anche i nuovi dati sul debito. Mercoledì e giovedì a Bruxelles Consiglio europeo ed eurosummit con focus sulla Brexit. Prosegue la pubblicazione dei bilanci USA (con Bofa, Goldman Sachs e Netlix) in attesa, settimana prossima, di quelli di Piazza Affari. Tra gli indici macro dei prossimi giorni il PIL cinese, l’inflazione europea e la produzione USA.
  2. Dal Consiglio dei ministri di lunedì al Documento da inviare a Bruxelles con i saldi di bilancio, fino all’arrivo (sabato) del testo in Parlamento. Settimana della verità per l’Italia.
  3. La creazione di un Albo per le imprese del Made in Italy, con accesso su richiesta delle stesse imprese interessate ed in possesso di determinati requisiti è la proposta emersa dal convegno nazionale dei Dottori Commercialisti dal titolo “Commercialisti e imprese. Un binomio per la crescita”. I principali requisiti previsti, per le imprese che volessero accedere all’Albo del Made in Italy, sono: avere la sede in Italia, avere almeno il 67% dei soci residenti in Italia, avere un fatturato compreso tra 250mila e 25 milioni di euro.
  4. Al convegno nazionale dei Dottori Commercialisti, in corso di svolgimento ad Agrigento, si sono tenute due tavole rotonde dedicate al Made in Italy da cui è emerso che il ritardo nell’emanazione del D.M. di riconoscimento per la presentazione del piano triennale di azione a cui sarà assegnato un co-finanziamento per le attività di animazione, progettazione, formazione e sviluppo, potrebbe pregiudicare l’impatto positivo che l’indirizzo strategico dei Cluster può avere sulla competitività delle imprese, sull’occupazione e sui professionisti che operano per le imprese nei territori.
  5. Il mondo cambia, le organizzazioni devono cambiare. Il risultato è sempre il raggiungimento di ciò che le imprese cercano: il successo in un’era di cambiamento. E allora quale direzione prendere? Andare verso imprese interamente autogestite con annullamento delle gerarchie, imprese completamente virtuali con operatori non identificabili, organizzazioni in cui il numero uno rinuncia volontariamente e formalmente alla guida della sua impresa per trasferire interamente l’autorità ai dipendenti, oppure verso l’agility organizzativa? La vera sfida resta ottimizzare flessibilità e produttività. Solo in questo modo si è in grado di essere reattivi e fronteggiare lo scenario del mondo attuale, altamente imprevedibile e difficilmente controllabile.

Contatti

ODCEC TERNI

Corso del Popolo, 63

05100 - Terni

Tel 0744 429152

Fax 0744 429152

segreteria@odcecterni.it

Ultimi aggiornamenti