banner area riservata

ORDINE

MODULISTICA

pagopa2

directio

IPSOA Quotidiano - Bilancio e contabilità

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Bilancio
  1. L’Accademia Romana di Ragioneria ha pubblicato la Nota Operativa n. 1/2022 dal titolo “Le operazioni di chiusura dei conti del bilancio di esercizio delle società di capitali dell’anno 2021, le relative imposte e le connesse scritture contabili” con cui evidenzia quali sono le principali operazioni di chiusura dei conti di una società di capitali e indica anche le modalità di calcolo delle imposte IRES ed IRAP ai fini della dichiarazione dei redditi del relativo periodo di imposta. La nota operativa chiarisce tra l’altro, che con la Legge di Bilancio 2022, viene consentita l’estensione all’esercizio 2021 della possibilità di non imputare in bilancio gli ammortamenti mentre con il decreto Milleproroghe è stato stabilito che le assemblee delle società di capitali possano continuare a svolgersi a distanza fino al 31 luglio 2022.
  2. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali fornisce chiarimenti in merito ai modelli di bilancio da adottare in applicazione del D.M. n. 39 del 5 marzo 2020 alle ONLUS. In particolare, il Ministero chiarisce che il bilancio relativo all’esercizio 2021 dovrà essere redatto secondo i modelli allegati al D.M. n. 39/2020 da parte degli ETS considerati nella loro accezione più generale, estesa quindi, in via transitoria, agli enti che soddisfano il requisito della qualificazione quali enti del Terzo settore attraverso l’iscrizione ad uno dei registri preesistenti.
  3. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato la circolare 9 dicembre 2021 che precisa i requisiti e le procedure di iscrizione, nonché i motivi di decadenza e sospensione in relazione all'Elenco delle professionalità in possesso di requisiti e capacità professionali da designare nei Collegi dei revisori dei conti degli enti del sistema camerale. I soggetti interessati, in possesso dei requisiti richiesti, sono tenuti a produrre la domanda di iscrizione secondo il modello “Modulo di Domanda” allegato alla nota circolare, unitamente al curriculum vitae aggiornato in formato europeo entro e non oltre 30 (trenta) giorni dalla data di pubblicazione sul sito internet del Ministero della nota circolare.
  4. Nel dicembre 2021, l'International Accounting Standards Board (IASB) ha emesso l’applicazione iniziale dell'IFRS 17 e dell'IFRS 9 – Informazioni comparative (emendamento all'IFRS 17). L'emendamento è un'opzione di transizione relativa alle informazioni comparative sulle attività finanziarie presentate in sede di prima applicazione dell'IFRS 17. L'emendamento ha lo scopo di aiutare le assicurazioni ad evitare disallineamenti contabili temporanei tra attività finanziarie e passività dei contratti assicurativi, e quindi a migliorare l'utilità delle informazioni comparative per utilizzatori di rendiconti finanziari. L'IFRS 17 che tiene conto di questo emendamento, è efficace per gli esercizi che iniziano il o dopo il 1° gennaio 2023.
  5. Perché è importante misurare il valore di un’impresa per il suo territorio? Per le politiche pubbliche degli Stati e degli Enti locali volte a incentivare gli investimenti d’impresa sul proprio territorio. Per le imprese, non solo per presentare un originale indicatore nel package di rendicontazione sociale, ma anche per disporre di un punto di riferimento importante nel dialogo, anche contrattuale, con gli enti territoriali e le associazioni di stakeholder. Di questo valore, purtroppo, si parla poco perché è difficile da identificare. La soluzione: si deve sfruttare il potenziale informativo insito nella contabilità aziendale per misurare il flusso di valore che un’impresa genera per il territorio. Simili indicatori di performance saranno sempre più necessari quanto più crescerà l’attenzione sui temi della sostenibilità!
  6. È in vigore dal 19 ottobre 2021 la nuova procedura per l’adozione dei provvedimenti sanzionatori a carico dei revisori legali e delle società di revisione. Tra le condotte sanzionabili rientrano le dichiarazioni mendaci contenute nella relazione annuale del tirocinio, le violazioni dei principi di deontologia professionale, indipendenza e obiettività, e il mancato assolvimento dell’obbligo formativo. Le sanzioni amministrative previste sono applicate dal MEF con provvedimento motivato, previa contestazione degli addebiti, da effettuarsi entro 180 giorni dall'accertamento ovvero entro 360 giorni se l'interessato risiede o ha la sede all'estero.