banner area riservata

ORDINE

MODULISTICA

pagopa2

directio

IPSOA Quotidiano - Lavoro

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Scadenze in vista per lo smart working “emergenziale”: con il 31 luglio scade il diritto al lavoro agile per i genitori di under 14 e per i lavoratori fragili; il 31 agosto 2022 scade invece la possibilità di adottare lo smart working per la generalità dei lavoratori senza accordo individuale ma con la sola procedura semplificata. In attesa di capire la volontà del legislatore, con il protocollo del 30 giugno 2022, di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid negli ambienti di lavoro, le Parti sociali hanno caldamente manifestano l’auspicio che l’attuale disciplina emergenziale venga prorogata.
  2. In caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, per le imprese che superano i 15 dipendenti, trova applicazione l’art. 18 dello Statuto dei lavoratori. In particolare, quando il licenziamento non risulta nullo, ma più genericamente invalido, la sanzione riconosciuta dall’art. 18 è rappresentata dall’annullamento del licenziamento, con la condanna del datore alla reintegrazione del dipendente nel posto di lavoro precedentemente occupato e al pagamento di un’indennità risarcitoria. Inoltre, il datore è obbligato a percorrere un tentativo di conciliazione obbligatorio, preventivo, che dovrà rappresentare, a pena di invalidità, il primo adempimento, anteriore finanche alla stessa comunicazione di licenziamento. Quali regole si applicano invece in relazione al regime delle tutele crescenti?
  3. Con il messaggio n. 2694 del 2022, l’INPS interviene in materia di contribuzione per il finanziamento dell’indennità di disoccupazione in favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo (ALAS), per fornire ulteriori istruzioni in materia di calcolo e versamento del relative contributo.
  4. Regole più certe per l’erogazione del bonus 200 euro. L’INPS, con la circolare n.73 e il messaggio 2580 del 2022, ha chiarito alcuni aspetti operativi. In particolare, la verifica di aver beneficiato, almeno per un mese, dell’esonero pari a 0,8% Ivs non deve essere più effettuata nel periodo 1° gennaio - 30 aprile 2022 ma deve essere estesa al periodo 1° gennaio - 23 giugno 2022. Inoltre, l’Istituto ha chiarito la posizione dei lavoratori stagionali, a tempo determinato e con contratto a chiamata dopo che, da una prima lettura del decreto Aiuti, si erano create alcune “incomprensioni” su chi fosse tenuto al pagamento del bonus. Chi deve fare domanda all’INPS? A chi l’Istituto invece pagherà il bonus d’ufficio?
  5. Con il sostegno della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro nasce l’Osservatorio Unicef per la prevenzione dei danni alla salute da lavoro minorile, con l’obiettivo di ampliare la cultura della prevenzione e l’attenzione sui minori, diventando punto di riferimento permanente per le istituzioni, le organizzazioni imprenditoriali e sindacali e, soprattutto, per il mondo della scuola.