IPSOA Quotidiano - Lavoro

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Lo smart working emergenziale ha cambiato l’organizzazione del lavoro. Produttività e rimodulazione dell’orario di lavoro, in attuazione ai protocolli di sicurezza, sono stati gli effetti immediati del lavoro da remoto sperimentato durante i mesi del lockdown, oggi divenuti essenziali per sostenere la ripresa e la riprogettazione delle attività. Se il distanziamento sembra essere l’unico strumento efficace di organizzazione del lavoro in applicazione dell’obbligo di tutela e sicurezza generale al cui rispetto sono tenute le aziende, perché non continuare a ricorrere al lavoro agile anche dopo la fine dello stato di emergenza?
  2. L’INPS, nella circolare n. 105 del 2020, esamina le regole applicative dell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali per le aziende che non richiedano ulteriori trattamenti di cassa integrazione, secondo la disciplina introdotta dal decreto Agosto. Le indicazioni fornite riguardano la gestione degli adempimenti previdenziali connessi alla misura di esonero contributivo. L’ammontare dell’esonero è pari alla contribuzione non versata per il doppio delle ore di integrazione salariale fruite nei mesi di maggio e giugno 2020, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'INAIL.
  3. Gli Stati membri sono tenuti ad accordare ai cittadini dell’Unione alla ricerca di un posto di lavoro un termine ragionevole durante il quale questi ultimi devono dimostrare di essere alla ricerca di un lavoro. È solo dopo la scadenza di siffatto termine che tali cittadini devono dimostrare, non solo di essere alla ricerca di un posto di lavoro, ma anche di avere buone possibilità di trovarlo. A tal riguardo, un termine di tre mesi a partire dalla fine del periodo iniziale di tre mesi di soggiorno legale nel territorio dello Stato membro ospitante non risulta irragionevole. Sono queste le conclusioni dell’Avvocato della Corte di Giustizia UE nella causa n. C-710/19.
  4. La Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, è stata ricevuta dalla Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, in data 18 settembre 2020. L’incontro, che si è tenuto a Palazzo Giustiniani, nella sala in cui fu sottoscritta la Carta costituzionale della Repubblica Italiana, ha fatto luce sulle principali criticità che interessano al momento il mondo delle professioni.
  5. Arrivano dalla Covip, con la circolare n. 4209 del 2020, alcune indicazioni riguardo la Rendita integrativa temporanea anticipata (RITA) con riferimento sia ai requisiti di accesso che alla cumulabilità tra prestazioni. La Commissione di vigilanza sui fondi pensione chiarisce inoltre la rilevanza dello status di inoccupato o disoccupato sussitente in capo al richiedente la prestazione e le modalità di accertamento reddituali.