IPSOA Quotidiano - Lavoro

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Con la circolare n. 18 del 2019, il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha fornito alcuni chiarimenti sul contratto di espanzione. In particolare, il Ministero ha precisato che le imprese operanti in settori non rientranti nel campo di applicazione della CIGS, ma che comunque assicurano ai lavoratori tutele attraverso i fondi di solidarietà bilaterali, possono unicamente erogare un'indennità mensile eventualmente integrata dall'indennità NASpI commisurata al trattamento pensionistico lordo, maturato dal lavoratore al momento della cessazione del rapporto di lavoro.
  2. Al fine di consentire l’esecuzione di alcune operazioni di manutenzione programmata, nelle giornate del 28, 29 e 30 ottobre 2019 i servizi presenti sui portali istituzionali del Ministero del Lavoro, dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro, dell'Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro e Cliclavoro non saranno disponibili. Lo ha reso noto il Ministero del Lavoro specificando che, al termine delle operazioni di manutenzione, i siti e le loro rispettive funzionalità torneranno automaticamente online e raggiungibili secondo le consuete modalità.
  3. Il Governo stabilisce come tagliare il cuneo fiscale, ossia quella parte del costo del lavoro che grava sulle imprese, ma che non finisce nella busta paga del lavoratore, perché viene versata all’Erario e alla previdenza pubblica. La ricetta che si propone è il ritorno ad una soluzione che negli anni ’90 diede un certo slancio all’economia italiana: intervenire sulla parte di salario prevista dagli accordi aziendali. In questo modo, a guadagnarci sarebbero i lavoratori (che godrebbero di considerevoli aumenti retributivi) e le imprese in termini di maggiore produttività. A perderci, l’INPS e l’Agenzia delle Entrate. Ma sarà un costo sostenibile per le casse dello Stato?
  4. Nella circolare n. 28 del 2019, l’INAIL conferma la proroga al 15 gennaio 2020 della ripresa dei versamenti da parte dei soggetti che risiedono e operano nei territori del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016 e 2017. Gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria sono effettuati entro il 15 gennaio 2020, anche mediante rateizzazione fino a un massimo di 120 rate mensili di pari importo, con il versamento dell'importo della prima rata entro il 15 gennaio 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi.
  5. Con messaggio n. 3750 del 17 ottobre 2019, l’INPS ha reso noto che sono in corso le elaborazioni per l’emissione degli avvisi bonari relativi alla rata in scadenza ad agosto 2019 per i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni degli Artigiani e Commercianti. Tramite le procedure telematiche presenti all’interno del Cassetto previdenziale, sarà possibile comunicare l’eventuale avvenuto pagamento e scaricare l’avviso predisposto dall’Istituto. Il mancato pagamento comporta invece la successiva emissione dell’Avviso di addebito.