banner area riservata

ORDINE

MODULISTICA

pagopa2

directio

IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. Tra le misure di contrasto all’evasione dell’IVA previste nella legge di Bilancio 2023 è compresa anche la chiusura d’ufficio delle partite IVA abusive, con contestuale applicazione della sanzione amministrativa di 3.000 euro nei confronti della persona fisica titolare dell’impresa individuale, dell’attività di lavoro autonomo, ovvero in qualità di rappresentante legale. Al pagamento della sanzione è solidalmente responsabile anche l’intermediario che ha trasmesso, per conto del contribuente, la dichiarazione di inizio attività, salvo che abbia agito con la dovuta diligenza.
  2. La proroga dell’autodichiarazione aiuti di Stato Covid-19 al 31 gennaio 2023 è un provvedimento necessario, che ha richiesto una fitta interlocuzione istituzionale con i vertici del Ministero dell’Impresa e del Made in Italy e con l’Agenzia delle Entrate, per limitare i disagi che i Commercialisti e i loro assistiti hanno subito in questi giorni nei quali, peraltro, sono in scadenza numerosi altri adempimenti. Lo ha affermato il CNDCEC con un comunicato stampa del 29 novembre 2022.
  3. Gli esercenti depositi commerciali nonché impianti di distribuzione stradale di carburanti hanno l’obbligo di trasmettere i dati dei quantitativi fisici di benzina, oli da gas o gasolio, gas di petrolio liquefatti (GPL) usati come carburante in due distinte ed autonome scadenze temporali: entro la data del 12 dicembre 2022 per le giacenze nei relativi serbatoi alla fine della giornata del 30 novembre 2022 ed entro la data del 12 gennaio 2023 per le giacenze nei relativi serbatoi alla fine della giornata del 31 dicembre 2022. Lo ha ricordato l’Agenzia delle Dogane con la circolare n. 42/D del 30 novembre 2022.
  4. Con nota del 29 novembre 2022 l'Agenzia delle Dogane ha chiarito la corretta compilazione delle dichiarazioni doganali trasmesse con i messaggi H. Le indicazioni, rese dall'Agenzia tenuto conto del nuovo insieme di dati previsto a livello unionale, riguardano le dichiarazioni con regime 42/63, le modalità di scarico delle quantità, le modalità dichiarative end use (regime 44) e la reintroduzione in franchigia dopo l'introduzione in deposito.
  5. Con provvedimento del 30 novembre 2022, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello di avviso di intimazione. In particolare, l’Amministrazione finanziaria ha sostituito il riferimento alle Commissioni tributarie contenuto nel precedente modello di avviso di intimazione con l’attuale denominazione di Corti di Giustizia tributaria; è stato inoltre adeguato il logo dell’agente della riscossione. La legge n. 130/2022 di riforma della giustizia tributaria ha introdotto la nuova denominazione delle Commissioni tributarie con effetto a decorrere dal 16 settembre 2022.