IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. Pubblicati i dati relativi alle entrate tributarie internazionali per periodo gennaio - dicembre 2019. Il rapporto è consultabile nel sito istituzionale del Dipartimento delle Finanze del MEF a partire dal 3 aprile 2020. Incrementato il gettito tributario per Irlanda, Spagna, Germania, Portogallo, Regno Unito e dell’Italia. In flessione il gettito tributario della Francia.
  2. Nell’ambito dell’emergenza da Coronavirus, se la “Fase 2” dovesse partire il 16 maggio, come ipotizzato dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli, andrebbero spostati in blocco al 30 settembre tutti i versamenti di ritenute, imposte sui redditi e Irap, esclusa quindi IVA periodica ma compresi quelli legati alle dichiarazioni. Lo ha dichiarato il CNDCEC mediante un comunicato stampa del 3 aprile 2020, con cui ha sottolineato che un’altra ipotesi alternativa è il rinvio di tutti i versamenti, compresi anche i saldi Irpef, Ires e Irap al 2019, al 2021.
  3. Il pagamento della tassa annuale di vidimazione dei libri sociali, in scadenza il 16 marzo, rientra tra i versamenti prorogati al 20 marzo. Se i soggetti interessati hanno il domicilio fiscale, la sede legale o quella operativa negli 11 comuni della Lombardia e del Veneto, come individuati dal Decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 24 febbraio 2020, beneficiano di una sospensione più estesa con scadenza tra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020. Si tratta di uno dei chiarimenti fornito dall’Agenzia dell’Entrate con la circolare n. 8 del 3 aprile 2020, con le risposte ai quesiti sul Decreto Cura Italia.
  4. L’elenco di tutti gli enti destinatari del contributo 5 per mille ammessi in una o più categorie di beneficiari per l’anno finanziario 2018 è stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate. L’elenco ricompre gli enti appartenenti a: Onlus e volontariato; Ricerca scientifica; Ricerca sanitaria; Attività svolte dai Comuni; Associazioni sportive dilettantistiche; Attività tutela, promozione e valorizzazione beni culturali e paesaggistici e Enti gestori delle aree protette. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato anche l’elenco degli ammessi ed esclusi per la destinazione del 5 per mille sempre, riguardanti la dichiarazione dei redditi 2018.
  5. In tema di compensazione intersoggettiva delle perdite fiscali, degli interessi passivi indeducibili e delle eccedenze ACE, i requisiti minimi di vitalità economica devono sussistere non solo nel periodo precedente a quello in cui è stata deliberata la fusione, bensì devono continuare a permanere fino al momento in cui la fusione viene attuata. Lo ha ricordato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 101 del 3 aprile 2020 con cui ha chiarito che la società, la cui perdita si vuole riportare, deve essere operativa, negando, in sostanza, il diritto al riporto delle perdite se non esiste più l'attività economica cui tali perdite si riferiscono.