IPSOA Quotidiano - Fisco

logo quotidiano
RSS delle notizie Free del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Fisco
  1. Nel regime speciale IVA dell’editoria, al pari del criterio delle copie vendute, quello della forfettizzazione della resa non presenta caratteristiche tali da far ritenere non applicabili le variazioni dell’imposta nell’ipotesi di sopraggiunta insolvenza del cliente. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 155 del 2019. La variazione dell’imposta deve ritenersi ammessa nei limiti del rapporto tra l’importo effettivamente a credito dell’editore e quello definitivamente non soddisfatto a seguito della procedura concorsuale rimasta infruttuosa.
  2. I crediti cinema possono essere utilizzati in compensazione anche oltre il limite di 700.000 euro l’anno, atteso che per essi è stato istituito un apposito fondo - il Fondo per il cinema e l’audiovisivo - destinato a finanziare gli interventi previsti, sicché questi crediti sono soggetti al solo limite delle risorse stanziate nel fondo. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con le risposte a interpello n. 152 e n. 153 del 2019. Si tratta di uno strumento semplificato di fruizione di agevolazioni il cui importo é predeterminato e già stanziato sui singoli capitoli di spesa delle amministrazioni competenti a riconoscere il beneficio.
  3. Non passano gli emendamenti al decreto Crescita sulle specializzazioni dei dottori commercialisti. Le proposte, che tentavano di reintrodurre un percorso specialistico, bissano l’insuccesso di alcuni mesi fa, essendo state tutte respinte per mancata inerenza al contenuto del decreto. Passa l’esame, invece, l’altro emendamento che prevede la possibilità, per commercialisti ed avvocati, di autenticare firme e depositare atti d’affitto di azienda. Inoltre, approda nel decreto Crescita, sotto forma di emendamenti, il contenuto del progetto di legge sulle semplificazioni fiscali.
  4. Negli interventi di ristrutturazione edilizia con demolizione e ricostruzione, la detrazione compete solo in caso di fedele ricostruzione, nel rispetto della volumetria dell’edificio preesistente. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 150 del 2019. Nell’ipotesi di demolizione e ricostruzione con ampliamento della volumetria preesistente, la detrazione non spetta in quanto l’intervento si considera, nel suo complesso, una nuova costruzione. Infatti, la disposizione normativa richiede che la volumetria dell’edificio sottoposto a lavori di ristrutturazione rimanga identica a quella preesistente ai lavori stessi.
  5. I servizi di ricarica di veicoli ad alimentazione elettrica possono ricondursi alla nozione di "distributore automatico" e per tale ragione devono ritenersi assoggettati agli obblighi previsti in tema di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi. Lo ha chiarito l’Agenzia dell’Entrate con la risposta a interpello n. 149 del 2019. L’obbligo di memorizzazione e trasmissione non ricorre se il contribuente decide di continuare a certificare i corrispettivi mediante fattura che, dal 1° gennaio 2019, deve essere elettronica e trasmessa tramite il Sistema di Interscambio.

Contatti

ODCEC TERNI

Corso del Popolo, 63

05100 - Terni

Tel 0744 429152

Fax 0744 429152

segreteria@odcecterni.it